Per Aria

19 Novembre 2021

Il lavoro di Chiara Crepaldi vive della molteplicità dei sentimenti che ha origine nel silenzioso dialogo con la materia e dai tempi dei suoi mutamenti. Tecniche e fasi di lavorazione dei materiali – in accordo all’antico significato della τέχνη – assumono un’importanza fondamentale nel suo processo creativo, in cui l’opera non è mai un risultato da ottenere ma un’avventura sensuale, un viaggio d’introspezione in cui tenere libere la mente e le mani. Le opere di Chiara evocano arcaiche figure, personaggi mitologici che paiono aver perduto la loro memoria nel turbinio di una danza sfrenata, ritornando alla luce di una felicità bambina che per esprimersi non ha bisogno di motivazioni. Fusi nel bronzo o impressi su carta, umanoidi ingarbugliati e uccelli migratori abitano un presente primigenio, luogo sacro degli incontri, degli intrecci e delle metamorfosi che dagli albori dell’umanità raffreddano e riscaldano l’anima, aprendo lo sguardo alla nuda bellezza di una vita dentro, fuori, oltre la materia. Iacopo Pesenti


- Chiara Crepaldi (Legnano, 1993) ha frequentato la scuola di Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano, diplomandosi a pieni voti nel 2017. Ha avuto modo di perfezionarsi presso la Fonderie de Coubertin frequentando l’École Nationale Supérieure des Beaux-Arts durante il suo periodo di residenza a Parigi nel 2019. In seguito ha proseguito i suoi studi frequentando Scienze dei Beni Culturali presso l’Università Statale di Milano, approfondendo il suo interesse per l’estetica e la mitologia greca. Attualmente vive a Milano e lavora come assistente di laboratorio per artisti e artigiani specializzati, collaborando con gli atelier delle fonderie artistiche della zona lombarda.


- La mostra a cura di Iacopo Pesenti per l'Associazione Artistica Culturale Zona Blu inaugurerà venerdì 19 novembre 2021 alle ore 18:00 presso lo spazio di Perimetro Fluido in via Boffalora 15, a Milano e sarà visitabile su appuntamento dal 20 al 26 novembre 2021.