RAFFAELE GRECO

Giarre -  Catania | 1994

Il suo lavoro nasce da interessi su questioni antropologiche, territoriali e paesaggistiche. Parte dall' osservazione di come un immaginario collettivo è modellabile tramite simbologie culturali e avvenimenti concreti, diretti sul reale. Per la composizione formale ed estetica utilizza un approccio sia metafisico, stimolato da gusti personali, che accidentale ovvero fatti concreti di cose realmente accadute. L'artista cerca una rimodulazione di avvenimenti intrecciandoli con leggende che hanno da sempre alimentato le nostre culture, cercando di leggere tutto un insieme che mobilita assetti sociali e popolari, protagonismi e antagonismi. La finzione, l’interpretazione, la narrazione e la rappresentazione, si confondono si mischiano come nella realtà che non ha trame, scopi e senso.